Google+ Novità -Stampanti 3D - Differenze tra ABS e PLA
B&Bit Informatica
 
Categorie prodotti
Spediamo con...
 


CREAZIONE SITI WEB
 
Scegli la lingua
iten
OFFERTE

Drone AEE AP10PRO GPS WIFI FULLHD



Stampante Geeetech  3D Prusa I3 Pro B
RIVENDITORI UFFICIALI IN ITALIA
 


NUOVO DRONE DJI SPARK ALPINE WHITE
300 GRAMMI DI PURA TECNOLOGIA

 
ATTENZIONE: Javascript deve essere attivo per il corretto funzionamento del sito
19/06/2017 - Novità -Stampanti 3D - Differenze tra ABS e PLA
 

Stampanti 3D
I 2 principali materiali di consumo: ABS e PLA

Un materiale adatto per la stampa 3D deve essere un materiale termoplastico: significa che diventa morbido e modellabile quando riscaldato e ritorna allo stato solido una volta raffreddato. Questo processo può essere ripetuto più volte e deve adattarsi bene con:

  • Estrusione in filamento plastico (per la produzione della materia prima),
  • Seconda estrusione durante il processo di stampa 3D,
  • Utilizzo dell'applicazione finale.

Le due plastiche dominanti per la stampa 3D di oggi sono ABS e PLA.

Proprietà Generali dei materiali

ABS - l'ABS come polimero può assumere molte forme e può essere progettato per avere molte proprietà. In generale, è una plastica robusta con una certa flessibilità (rispetto al PLA). L'ABS naturale, prima che vengano aggiunti coloranti è di colore beige lattiginoso morbido. La flessibilità dell'ABS permette di creare pezzi ad incastro più facili da lavorare (i mattoncini LEGO sono realizzati in ABS). E' facilmente levigabile e lavorabile a macchina. In particolare, l'ABS è solubile in acetone permettendo di saldare parti con una goccia o due, o lisciarle creando una superficie lucida mediante spazzolatura o immergendo i pezzi completi in acetone. Rispetto al PLA, l'ABS èmolto più facile da riciclare.
La sua robustezza, flessibilità, lavorabilità e una maggiore resistenza alla temperatura la rendono spesso una plastica preferita dagli ingegneri e per quelli con usi meccanici in mente.

PLA - Creato dalla lavorazione di vari prodotti vegetali, tra cui mais, patate o barbabietole da zucchero, il PLA è considerato una plastica più 'ecologica' rispetto all'ABS basato sul petrolio. Utilizzato principalmente in imballaggi per alimenti e contenitori, il PLA può essere compostato in impianti di compostaggio commerciali. Non si bio-degrada nel vostro giardino o in casa però. È naturalmente trasparente e può essere colorato con vari gradi di traslucidità e opacità. Anche esso robusto, è più rigido dell'ABS, e quindi a volte più difficile da lavorare negli assiemi ad incastro complicato e giunzioni a pin. Gli oggetti stampati in genere hanno uno aspettopiù lucido rispetto all'ABS. Con un po' più di lavoro, il PLA può anche essere levigato e lavorato a macchina. La temperatura di fusione più bassa del PLA lo rende inadatto per molte applicazioni: parti che devono trascorrere la giornata in un auto sotto al sole ad esempio possono ammorbidirsi e deformarsi.

Stoccaggio

Sia ABS che PLA sono conservati sigillati fuori dall'atmosfera per prevenire l'assorbimento di umidità dall'aria. L'esposizione a lungo termine ad un ambiente umido può avere effetti negativi, sia per il processo di stampa che per la qualità dei pezzi finiti.

ABS - l'ABS carico di umidità tenderà a fare bolle e spruzzi dalla punta dell'ugello durante la stampa riducendo la qualità estetica della parte del pezzo finito, e introducendo il rischio di strappi del filamento o di ostruzione dell'ugello dell'estrusore. L'ABS può essere facilmente essiccato utilizzando una sorgente di aria calda (preferibilmente secca) come un disidratatore di alimenti.

PLA - il PLA risponde in maniera leggermente diversa all'umidità: in aggiunta a bolle o spruzzi dall'ugello dell'estrusore, è possibile che si verifichino scolorimento e una riduzione delle proprietà delle parti 3D poichè il PLA può reagire con l'acqua ad alta temperatura e iniziare a de-polimerizzazione. Il PLA può anche essere essiccato semplicemente, è importante notare però che questo può alterare il rapporto di cristallinità e determinare un cambiamento nelle caratteristiche di estrusione (temperatura..). Per molte stampanti 3D, questo non è un grande problema.

Processo di stampa

ABS - Stampare l'ABS dà spesso un notevole odore di plastica scaldata. Garantire la corretta ventilazione in piccole stanze, che l'ABS utilizzato sia puro e privo di contaminanti e riscaldato alla temperatura corretta in un estrusore affidabile può aiutare molto nel ridurre l'odore.

PLA - il PLA invece, essendo derivato dallo zucchero, emana un odore simile ad un olio da cucina semi-dolce. Anche se certamente non ricorda il profumo di pasti cucinati in casa, è considerato da molti un miglioramento rispetto all'odore di plastica scaldata soprattutto quando si stampa a casa.

Precisione dei Dettagli di stampa

Sia ABS che PLA sono adeguati per creare pezzi precisi dimensionalmente. Tuttavia, ci sono alcune differenze di comportamento che devono essere prese in considerazione al momento di scegliere il materiale con cui stampare.

ABS - Il più grande ostacolo per le parti accurate in ABS può essere un'incurvatura verso l'alto della superficie a contatto diretto con la superficie di stampa della stampante 3D. Elementi che possono aiutare per eliminare questo problema sono:

  • riscaldamento della superficie di stampa (ripiano riscaldato)
  • garantire che la superficie sia liscia, piana e pulita.

Inoltre, alcuni trovano che diverse altre soluzioni possono essere utili applicate in anticipo sulla superficie di stampa per aumentarne l'adesione. Per esempio, una miscela di ABS / acetone, o uno spruzzo di lacca per capelli o della pellicola plastica biadesiva.

Per le caratteristiche sottili sulle parti che coinvolgono spigoli vivi, come gli ingranaggi, ci sarà spesso un leggero arrotondamento degli angoli. Una ventola che fornisca una piccola quantità di raffreddamento attivo intorno all'ugello può migliorare gli angoli, ma troppo raffreddamento può ridurre l'adesione tra gli strati, portando infine ad un pezzo finito più fragile.

PLA - Rispetto all'ABS, il PLA mostra minore tendenza alla deformazione della parte stampata. Per questo motivo è possibile stampare con successo senza un ripiano di stampa riscaldato e utilizzare le più comuni superfici di stampa. Rimuovere totalmente il ripiano riscaldato può ancora permettere alla plastica di arricciarsi leggermente specialmente in pezzi di grandi dimensioni. La riduzione della velocità di stampa può aiutare in questi casi.

Il PLA quando riscaldato, diventa molto più liquido. L'aumento della fluidità porta a realizzare un forte legame tra gli strati, migliorando la resistenza della parte stampata. Se raffreddato attivamente con una ventola, si possono ottenere dettagli molto più nitidi senza il rischio di fessurazione o curvatura.

In sintesi

ABS - La sua robustezza, la flessibilità, lavorabilità e una maggiore resistenza alla temperatura la rendono spesso una plastica preferita per gli ingegneri e le applicazioni professionali che richiedono caratteristiche meccaniche adeguate. L'odore della plastica calda scoraggia alcuni così come il fatto che si origini dal petrolio. Il requisito supplementare di un piano di stampa riscaldato comporta che ci possano essere alcuni problemi con di affidabilità con stampanti non dotate di questo accessorio.

PLA - La vasta gamma di colori e traslucenza disponibili e la sensazione lucida spesso attirano chi stampa per l'estetica o per piccoli usi domestici. Molti apprezzano le origini a base vegetale e ne preferiscono il profumo semi-dolce rispetto a quello dell'ABS. Se correttamente raffreddato il PLA può consentire maggiori velocità di stampa, strati di spessore inferiore e angoli stampati più nitidamente. Combinando questo con la bassa deformazione delle parti ne fa una plastica popolare per la stampa in casa, per hobbisti, e scuole.


In collaborazione con...

WorkOnFly
Il mondo da un'altro punto di vista...



Casa del libro (Salerno)



Non c'è gioia più grande che far sorridere un bambino che soffre


Lo sapevate che....
Notebook da sostituire?
RITIRIAMO IL TUO NOTEBOOK USATO
Vieni a trovarci con il tuo vecchio notebook per una prima valutazione!

partner
B&Bit Informatica - Via Irno 49/51 - Salerno (SA) - info@bbitinformatica.it - tel&fax 089790441 - Skype: supertotosoft@hotmail.com
B&Bit Informatica - P.IVA 04020590651 - info@bbitinformatica.it - Cookies